PARROCCHIA “SANTA MARIA DEL CARMINE”
MANFREDONIA

SETTIMANA EUCARISTICA PARROCCHIALE
da lunedì 20 a venerdi 24 gennaio 2020
NELLA SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITA’ DEI CRISTIANI
18 – 25 GENNAIO 2020

“CI TRATTARONO CON GENTILEZZA”. (At 28,2)
_____________________
ORE 9,00: ESPOSIZIONE DEL SS. SACRAMENTO E CELEBRAZIONE DELLE LODI MATTUTINE;

ORE 12,00: RECITA DELL’ORA MEDIA E REPOSIZIONE;

ORE 17,00: ESPOSIZIONE DEL SS. SACRAMENTO;
… ADORAZIONE EUCARISTICA DEI RAGAZZI DEL CATECHISMO CON I LORO GENITORI;

ORE 17,30: RECITA DEL ROSARIO – CELEBRAZIONE DEL VESPRO E REPOSIZIONE.

ORE 18,30: S. MESSA ED ESPOSIZIONE;

ORE 19,00: ADORAZIONE COMUNITARIA (animata dai vari gruppi parrocchiali);

ORE 20,00: COMPIETA E BENEDIZIONE EUCARISTICA.
“Se sapremo inginocchiarci davanti a Gesù, vinceremo la tentazione di tirare dritto ognuno per la sua strada. Adorare, infatti, è compiere un esodo dalla schiavitù più grande, quella di sé stessi. Adorare è mettere il Signore al centro per non essere più centrati su noi stessi. È dare il giusto ordine alle cose, lasciando a Dio il primo posto. Adorare è mettere i piani di Dio prima del mio tempo, dei miei diritti, dei miei spazi. È accogliere l’insegnamento della Scrittura: «Il Signore, Dio tuo, adorerai» (Mt 4,10). È dargli del “tu” nell’intimità, è portargli la vita permettendo a Lui di entrare nelle nostre vite. Adorare è scoprire che per pregare basta dire: «Mio Signore e mio Dio!» (Gv 20,28). È scoprire che la gioia e la pace crescono con la lode e il rendimento di grazie. Quando adoriamo permettiamo a Gesù di guarirci e cambiarci. Adorando diamo al Signore la possibilità di trasformarci col suo amore, di illuminare le nostre oscurità, di darci forza nella debolezza e coraggio nelle prove. Adorare è andare all’essenziale: è la via per disintossicarsi da tante cose inutili, da dipendenze che anestetizzano il cuore e intontiscono la mente. Adorando, infatti, si impara a rifiutare quello che non va adorato: il dio denaro, il dio consumo, il dio piacere, il dio successo, il nostro io eretto a dio. Adorare è farsi piccoli al cospetto dell’Altissimo, per scoprire davanti a Lui che la grandezza della vita non consiste nell’avere, ma nell’amare. Adorare è saper tacere davanti al Verbo divino, per imparare a dire parole che non feriscono, ma consolano. Adorare è un gesto d’amore che cambia la vita”.
( Papa Francesco, Omelia dell’Epifania 2020 ).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *